Un’impresa possibile: il bistrot di Arben

arpi-borsadelcredito

Un’impresa è per definizione qualcosa di importante e difficile da realizzare.

La richiesta di credito di Arben Pitani, così come era strutturata all’inizio, sembrava un’impresa ardua. Eppure siamo qui a raccontarvi di un caso di successo di Borsadelcredito.it, ovvero di un’azienda che ha trovato i finanziamenti che cercava grazie al nostro servizio.

Arben è un cittadino italiano di origine albanese, che aveva già avviato con successo una macelleria a Rapallo. Quando si è rivolto a noi, ci ha raccontato che la sua necessità era quella di aprire una seconda attività, un bistrò dove cucinare e servire la carne che già vendeva.

Nonostante le problematiche linguistiche iniziali, la voglia di mettersi in gioco dell’imprenditore è stata un fattore importante per la buona finalizzazione delle richiesta. Antonio – il nostro consulente che ha seguito la pratica – ha compreso la finalità dell’investimento e ha indicato ad Arben la documentazione da predisporre per l’analisi di fattibilità.

Grazie allo spirito imprenditoriale dimostrato dal cliente, anche le difficoltà che sembravano insormontabili sono state superate: per la disposizione corretta dei documenti, Arben ha coinvolto il suo commercialista, mentre per supportare la richiesta in banca ha collaborato un confidi con l’erogazione di una garanzia. Insomma, ha organizzato un lavoro corale per sfruttare i vantaggi dell’online, in termini di velocità e gratuità, offerti da BorsadelCredito.it. Il tutto ha portato al raggiungimento di un obiettivo che in principio sembrava impensabile: l’erogazione di un finanziamento bancario per l’apertura di una nuova attività.

Arben ha dimostrato un notevole spirito imprenditoriale, mentre BorsadelCredito.it ha messo a disposizione i suoi strumenti innovativi e digitali, oltre alle competenze e l’entusiasmo giusto per arrivare all’obiettivo.
Il bistrò di Arben aprirà la prossima estate e siamo tutti invitati!

[crediti dell’immagine di copertina]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweet
Condividi
Condividi