Business Plan: l’importanza della descrizione del progetto

business-plan-progetto-borsadelcredito

Nello scorso capitolo di #MeritoCredito abbiamo introdotto il tema Business Plan, spiegando a cosa serve, come si realizza e perchè è tanto importante, soprattutto per una Startup che per la prima volta si affaccia al mondo del credito.
Il Business Plan (o Piano d’Impresa) si divide in due macroaree: oggi approfondiamo la prima, quella che abbiamo chiamato “qualitativa”.

Un Business Plan è come un biglietto da visita della nostra impresa. Si tratta della prima cosa da far vedere a un potenziale finanziatore, ad esempio una banca, per farci conoscere e presentare il nostro progetto. Ovviamente, più bello, completo e presentabile è questo biglietto da visita, più ci sono possibilità di essere ascoltati e magari finanziati.
Ricordiamoci che compilare un Business Plan serve principalmente a trovare un finanziamento: senza questo biglietto da visita, quante possibilità abbiamo di essere riconosciuti e ascoltati?

Come raccontare un progetto d’impresa tramite un Business Plan – Ecco una serie di punti da approfondire per descrivere l’idea imprenditoriale che si vuole realizzare.

  • Dati dell’imprenditore e dell’azienda: si parte dal proprio contatto. Quindi: nome, cognome e recapiti personali e dati aziendali (p.iva, codice fiscale, se c’è un sito, ecc.) se l’azienda è già costituita; 
  • Compagine societaria: chi ci accompagna in questo progetto? Se la nostra sarà una società, sarà utile una lista dei soci e degli amministratori, con i loro profili professionali e le quote di partecipazione al capitale societario;
  • Descrizione del progetto: entriamo nel vivo della nostra presentazione, spiegando di cosa ci occuperemo. Quindi cominciamo a descrivere l’attività svolta e i prodotti/servizi offerti, gli elementi distintivi rispetto alla concorrenza e – molto importanti – le motivazioni che ci spingono a intraprendere il nostro progetto imprenditoriale.
  • Analisi di mercato: quali bisogni intende soddisfare la nostra attività? E’ fondamentale capire e misurare il mercato in cui si va ad agire. Quindi bisogna descrivere il contesto d’azione (dimostrando di conoscerlo al meglio e anticipando i possibili sviluppi futuri) e i competitor (attuali e potenziali) che insistono nello stesso contesto. Inoltre individuare il profilo di quelli che saranno i nostri potenziali clienti dimostrerà la nostra capacità di avere ben chiari gli obiettivi da raggiungere.
  • Diffusione del prodotto/servizio: come intendiamo farci conoscere? Vogliamo puntare più sul marchio o sui prodotti? Ora è il momento di illustrare la nostra strategia di marketing, descrivendo attraverso quali canali vogliamo farci conoscere.

E’ molto importante essere esaustivi ma non prolissi, di modo da essere precisi e convincenti agli occhi del potenziale finanziatore, ma facilitando per quanto possibile la lettura del documento.

Nella prossima puntata approfondiremo invece la parte “quantitativa” del Business Plan, per capire in che modo costruire un efficace piano economico-finanziario e convincere i nostri finanziatori della sostenibilità del progetto d’impresa.

[crediti dell’immagine di copertina]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non sei un robot, vero? *