Category Archives: Banca digitale

P2P: ecco come cambia (in meglio) il mondo del credito

peer-to-peer-lendingclub

‘Il peer-to-peer lending ha cambiato per sempre le regole del mondo del credito, con la tecnologia completamente a servizio dei clienti’

Se dovessimo descrivere in una frase ciò che è stato detto a LendIt 2015, la più importante conferenza mondiale del settore peer-to-peer lending, useremmo quella che abbiamo riportato all’inizio di quest’articolo.
Il settore dei “prestiti tra pari” (questa è la traduzione letterale di Peer-to-Peer Lending, spesso abbreviato con P2P) è in grande crescita, soprattutto nei paesi anglosassoni. Non a caso l’appuntamento di Aprile di LendIt si è tenuto a New York (i prossimi del 2015 saranno in Cina e UK).

Clienti digitali? Sono i migliori per le banche

digital-index-chebanca

E’ quanto emerge dal primo numero del Digital Banking Index promosso da CheBanca!, una delle più attive banche dirette in Italia.
Il fenomeno è diventato ormai inarrestabile. Sono quasi 20 milioni gli utenti che fanno utilizzo del canale digitale per i servizi bancari.

Lo conferma proprio il direttore generale di CheBanca!, Roberto Ferrari, che spiega «Gli italiani si stanno abituando al digitale, ma soprattutto utilizzano sempre di più la Rete per effettuare operazioni finanziarie. Ecco perché da tempo sentivamo la necessità di un osservatorio stabile in grado di misurare le evoluzioni di questo mondo».

Rivoluzione digitale: la fatturazione elettronica è obbligatoria verso le PA

fatturazione-elettronica-borsadelcredito

Il gran giorno è arrivato: da oggi, martedì 31 marzo, tutte le fatture emesse da aziende nei confronti delle Pubbliche amministrazioni dovranno essere in formato digitale. Si tratta di uno dei cambiamenti più interessanti per il sistema delle imprese italiane, per cui diventa quindi obbligatorio l’uso del web nelle normali operazioni di business.

Il futuro delle banche tra P2P, Crowdfunding e Coopetition

borsadelcredito-ferrari

La nuova era del credito alle imprese l’abbiamo inaugurata, in Italia, un anno e mezzo fa. Abbiamo proposto, creando una piattaforma digitale, la possibilità di richiedere finanziamenti e confrontarne le offerte, offrendo un supporto consulenziale per tutte le fasi della lavorazione, dalla richiesta all’erogazione. Il tutto gratuitamente e con un processo che dura non più di 24 ore.

Quello di BorsadelCredito.it, però, è un esempio tra i tanti che stanno cambiando il mondo del credito e stravolgendo le banche. Soprattutto all’estero, le aziende innovative sono riuscite a sfruttare il digitale per soddisfare i bisogni di multicanalità degli utenti. Banalmente, a tutti oggi interessa poter avere un conto corrente online, pagare tramite un app o richiedere un fido senza per forza doversi recare in banca.

Dobbiamo prepararci a fare a meno delle banche?

banche-digitali-borsadelcredito

E’ questo il momento giusto, per le Banche, per cambiare modello di business? Si, ma bisogna correre, perchè si sta facendo sempre più tardi.
Il modello tradizionale su cui le banche ancora investono gran parte della propria forza – quello che vede l’alto numero di personale e una interazione burocratica con i clienti avere atto nelle filiali – è dispendioso e lento, quindi non a passo con le esigenze dei clienti.

Gli italiani usano sempre più i servizi bancari online

servizi-digitali-banche

Dati confortanti per le banche che investono sempre maggiormente nei servizi digitali per imprese e privati. Secondo l’ultimo rapporto ISTAT “Cittadini e tecnologie”, la quota di utenti che ha utilizzato i servizi web delle banche hanno fatto registrare un aumento consistente rispetto al 2013.

Banche e Social Media: il matrimonio s’ha da fare

banche-social-network-borsadelcredito

Come le banche possono utilizzare i social network in maniera strategica per orientare la comunicazione di brand, supportare l’efficacia commerciale delle reti distributive, tutelare e rafforzare la propria reputazione? E quando le banche italiane capiranno che quello con i Social Media è un matrimonio serio, che quindi “s’ha da fare?“.

Noi di BorsadelCredito.it promuoviamo molto, tramite queste pagine, ogni idea e occasione di confronto su quello che ci sembra un tema importante, che è uno degli elementi cardine del passaggio da Banca Tradizionale a Banca Diretta. A cominciare dai dati su chi per ora, in Italia, ha puntato di più e meglio sui social network; fino a un overview delle novità delle banche estere.

La sfida della digitalizzazione per le banche del futuro

mckinsey-borsadelcredito

Le filiali rappresenteranno ancora un importante canale in una relazione multicanale con il cliente della banca? Assolutamente no.
E’ quanto ci racconta Somesh Khanna, McKinsey Director di New York in un’intervista dedicata alle evoluzioni del mondo banking.

Guardate il trasporto aereo, ad esempio –Le banche hanno bisogno sin da subito di cambiare tutto, sfidare i loro modelli di relazione e quindi di business. E’ quanto fatto in diversi settori già da tempo che hanno abbandonato, diversamente dalle banche, il proprio status quo. Ad esempio nel trasporto aereo. Negli ultimi anni in questo settore si è passati in maniera radicale da un’esperienza su carta ad un’esperienza totalmente digitale e completamente automatizzata. Noi tutti sappiamo quanto è stata importante questa evoluzione e come ha cambiato il nostro modo di viaggiare e di vivere“.

Trasparente e attiva sul web: ecco la banca ideale

banca-online-borsadelcredito

Se il cliente ha sempre ragione, le indicazioni che provengono dagli imprenditori che giornalmente usano i servizi bancari sono molto preziose per le banche che vogliono attrarre sempre maggiore clientela.
A parlare sono i dati di Hq24 del Gruppo 24 Ore, che riassumono le interviste a 550 soggetti economici interpellati sul loro rapporto con gli istituti di credito.

5 motivi per cambiare approccio nel credito alle imprese

startup-innovative-borsadelcredito

Le banche potrebbero fare molta più efficienza, risparmiando molti soldi e offrendo un servizio migliore

Che succede quanto un imprenditore va in filiale per richiedere un finanziamento per la sua azienda?

Alti costi, scarsa trasparenza – Uno dei punti di maggiore criticità che gli imprenditori percepiscono è l’esperienza in filiale, giudicata spesso dispendiosa in termini di tempo e faticosa per quanto riguarda la raccolta di informazioni (documenti cartacei, richieste poco standardizzate).
Una gestione tradizionale delle pratiche apre inoltre un problema di trasparenza, sia sullo stato della richiesta (“è all’attenzione del deliberante”, “è presso la sede centrale”, etc.), sia sulle eventuali motivazioni di rifiuto.