Staccare una cedola? Anche nel P2P lending si può, come con un’obbligazione

In queste settimane vi stiamo raccontando tutti i vantaggi extra che diamo ai prestatori (oltre 3500) della nostra community. Oltre a un rendimento medio del 5% è possibile non pagare le commissioni, vedersi rimborsate completamente le tasse e ottenere una remunerazione anche sulle somme libere e non ancora prestate.

Sembra già molto, ma non è tutto. Molti dei nostri prestatori investono anche in obbligazioni, e sarebbe stato molto interessante creare un meccanismo che consentisse ai prestatori di “staccare una cedola”, monetizzando gli interessi generati dall’attività di prestito.

Detto fatto! Prestare su BorsadelCredito.it assomiglia in un certo senso a un’obbligazione grazie alla funzione “reinvesti solo quota capitale”, consigliata quando il periodo di investimento iniziale è terminato. Chi la attiva continua a reinvestire automaticamente le somme che tornano, ma non interamente: mentre le quote capitali continuano a essere investite in nuovi prestiti, le quote interessi vengono accantonate e diventano ritirabili per somme a partire da 100€.

In questo modo, dopo un certo periodo di tempo, è possibile cominciare a monetizzare il frutto dell’investimento andando a ritirare queste somme, proprio come se fosse una cedola. Anche i più “resistenti al cambiamento” potranno trovare in questa funzione la familiarità che spesso manca negli investimenti alternativi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweet
Condividi
Condividi