Come funziona Smart&Start, l’agevolazione per le startup innovative

smart-start-invitalia-borsadelcredito

E’ in rampa di lancio con una rinnovata veste il nuovo Smart&Start, il bando di Invitalia dedicato alle startup. Con la pubblicazione di questi giorni in Gazzetta Ufficiale del decreto del 24 settembre 2014, sono già evidenti le molte novità previste: dall’estensione a tutto il territorio nazionale, ai soggetti beneficiari, dalla tipologia di finanziamento ai requisiti richiesti.

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dovranno trascorrere 60 giorni prima che Invitalia apra lo sportello alle richieste. Intanto oggi anticipiamo quelle che sono le specifiche richieste per accedere ai finanziamenti agevolati.

A chi sono rivolte le agevolazioni > le agevolazioni sono estese a tutte le regioni italiane e non più solo alle regioni del Mezzogiorno e alle aree del cratere Aquilano. Sono destinate alle start-up innovative – iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese – costituite da non più di 4 anni o alle persone fisiche che vogliono avviare una start-up innovativa.

In cosa consistono le agevolazioni > Il nuovo Smart&Start ha una dotazione finanziaria di circa 200 milioni di euro. L’importo massimo finanziabile sarà di 1,5 milioni di euro. Si tratta di un finanziamento a tasso zero per finalità “investimenti” che potrà arrivare fino al 70% dell’investimento totale e dovrà essere restituito in 10 anni. La percentuale massima di finanziamento potrà salire all’80% se la start-up è costituita esclusivamente da donne o da giovani, oppure se al suo interno c’è almeno un dottore di ricerca italiano che sta lavorando all’estero e sceglie di rientrare in Italia. Inoltre, solo per le start-up con sede nel Mezzogiorno e nel Cratere sismico dell’Aquila, è previsto un contributo a fondo perduto del 20%.

Come e quando fare richiesta > Lo “sportello” di Invitalia accoglierà le domande da metà gennaio 2015. Le domande a valere sul nuovo intervento potranno essere presentate, esclusivamente on line, a partire dalla data che sarà indicata nella circolare ministeriale di prossima adozione.

 

5 Responses to Come funziona Smart&Start, l’agevolazione per le startup innovative

  1. Matteo ha detto:

    Quali garanzie si devono offrire per accedere al finanziamento?

    • Livio Montesarchio ha detto:

      ciao Matteo, per questo tipo di specifiche bisogna attendere informazioni da Invitalia. Probabilmente qualche giorno prima dell’apertura del bando ci sarà qualche anticipazione: seguici per tenerti aggiornato su quest’agevolazione!

  2. eva ha detto:

    Salve, io vorrei prendere in gestione un attività che a che fare coi cavalli mi saprebbe indicare a quali indirizzi è riferito il finanziamento? E inoltre avrei qualche speranza di poter accedervi visto che partirei da zero (ossia senza reddito personale e garanzia alcuna)? Grazie per la risposta e resto in attesa di Vs mail di info sul sull’apertura del bando e quant’altro…che sia la volta buona che riesco a concludere qualcosa senza passare dalle banche che non aprono nemmeno la porta x sapere le tue idee se non ti presenti già con le tasche colme!!!
    Porgo nuovamente cari saluti e attendo gentile riscontro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non sei un robot, vero? *