Gli italiani usano sempre più i servizi bancari online

servizi-digitali-banche

Dati confortanti per le banche che investono sempre maggiormente nei servizi digitali per imprese e privati. Secondo l’ultimo rapporto ISTAT “Cittadini e tecnologie”, la quota di utenti che ha utilizzato i servizi web delle banche hanno fatto registrare un aumento consistente rispetto al 2013.

Come si legge dal rapporto, la quota di utenti che ha utilizzato Internet per usufruire di servizi bancari online (37,4%) ha fatto registrare l’incremento più consistente (+4,5 punti percentuali). Ciò è spiegabile soprattutto con l’introduzione di nuovi applicativi, che oltre ad interessare le banche già esistenti, hanno permesso la nascita di banche totalmente virtuali che permettono al cliente di operare direttamente sul proprio conto corrente 24 ore su 24, senza bisogno di figure intermediarie. Sono le persone di 25-54 anni i maggiori utilizzatori dell’e-banking (oltre il 46%) e sono anche quelli che hanno fatto registrare gli incrementi più significativi… leggi qui il rapporto completo dell’ISTAT

Segnali positivi, quindi, sul fronte dell’alfabetizzazione digitale da parte degli utilizzatori delle banche, sia lato privati che lato imprese.

Nello stesso rapporto, segnali incoraggianti si segnalano anche sul fronte dell’utilizzo dei sistemi di e-commerce. Mentre si segnala un disinteresse verso il digitale nelle fasce di popolazione più anziane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non sei un robot, vero? *