Imprese, segnali di ripresa: la recessione si attenua

recessione-confindustria

Seppur sfocata, la luce in fondo al tunnel della recessione comincia a vedersi. D’altronde, la ripresa dell’economia si manifesta con indizi e dati. C’è dunque da accogliere con il dovuto ottimismo l’analisi mensile del Centro studi di Confindustria sulla congiuntura.

Ordini ed esportazioni stanno confermando l’attenuazione della recessione nell’industria italiana” – si legge nel rapporto, che si sofferma anche sul livello della produzione: “ha smesso di scendere, anche se rimane molto bassa e lontana dai livelli pre-crisi“. Non tutte le imprese possono, tuttavia, contare su questi dati positivi: i settori di servizi ed edilizia confermano la contrazione in atto da tempo. Certo è ancora prematuro parlare di inversione di tendenza, ma quest’analisi rappresenta un indizio di ripresa.

Sul portale del Sole24Ore oggi vengono analizzate in maniera approfondita le motivazioni economiche di questi dati congiunturali, e si parla addirittura di possibile svolta autunnale:

Tra i fattori che favoriscono una svolta in autunno, il Cs Confindustria indica la maggiore dinamicità del contesto internazionale, dove trovano conferme le solide avvisaglie di ripresa negli Usa, «la ripartenza del Giappone» e il «robusto apporto all’incremento della domanda mondiale da parte dei Paesi emergenti, nonostante il rallentamento dei Bric». Altri fattori positivi, la lieve diminuzione dei costi energetici, l’allentamento nella restrizione della politica di bilancio (grazie al pareggio strutturale raggiunto) e il minor pessimismo delle famiglie. continua a leggere sul Sole24Ore

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweet
Condividi
Condividi