Nuova Sabatini: oltre 3mila richieste nei primi due mesi

sabatini-borsadelcredito

Cronaca di un successo annunciato, come conferma lo stesso ministro  dello Sviluppo Economico, Federica Guidi. Quello della “Nuova Sabatini”, lo strumento agevolativo ampiamente rinnovato dal decreto “Del Fare” (d.l. n.69/2013), finalizzato a migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI).
L’agevolazione, attiva dallo scorso 31 marzo, nei primi due mesi di operatività ha fatto segnare 3.074 richieste, per circa 940 milioni di euro di finanziamenti e 71 mln euro di contributi ministeriali.

Quello della Sabatini è un supporto ministeriale molto apprezzato, che stimola le aziende a investire maggiormente nell’acquisizione di beni strumentali.
Come funziona l’accesso alla “Nuova Sabatini” per le aziende: accedi al nostro speciale

Le domande di agevolazione vengono presentate dalle imprese alle banche/società di leasing, le quali, con cadenza mensile (in una finestra temporale che va dall’1 al 6 di ciascun mese) presentano le richieste di verifica disponibilità plafond alla Cassa Depositi e Prestiti. La prossima finestra temporale per presentare le richieste  sarà aperta dal 1 al 6 giugno.

Attualmente le banche stanno procedendo alla valutazione del merito di credito e ad adottare, entro il 31 maggio prossimo, le delibere di finanziamento relative alle domande di aprile.

A partire dal 1° giugno fino al 10, le banche/intermediari finanziari potranno caricare sulla piattaforma informatica messa a punto dalla Direzione generale, e resa disponibile dal prossimo 15 maggio, i dati puntuali relativi a ciascuna impresa, per consentire l’emissione del decreto di concessione del contributo entro il mese di giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non sei un robot, vero? *