Primavera anticipata per i prestatori: niente più limiti all’importo investibile e interessi incassabili ogni mese

L’aria nuova della primavera è già arrivata, almeno per chi presta su BorsadelCredito.it In questi giorni sono state introdotte due importanti novità che renderanno prestare soldi all’economia reale ancora più interessante.
I prestatori avranno una maggiore libertà di investimento e potranno incassare i guadagni anche ogni mese.
Queste novità sono già una realtà per chi si è iscritto a BorsadelCredito.it dal 13 febbraio. Mentre i nostri prestatori storici hanno ricevuto una nostra comunicazione sulle belle novità che per loro saranno applicabili dal 17 aprile, un tempo necessario ogni qualvolta viene modificato un contratto per confermare nuove condizioni.

Ecco nel dettaglio le 2 aggiunte sostanziali all’offerta rispetto al passato, con i rispettivi punti di forza:

  1. viene concessa la possibilità di investire cifre superiori agli attuali 50mila euro e dunque si può investire qualsiasi cifra a patto che non si faccia l’investimento in maniera professionale;
  2. c’è la possibilità di reinvestire soltanto la quota capitale, accumulando e ritirando gli interessi a scadenze regolari, anche mensili, incassando immediatamente il guadagno.

Abbiamo cercato di migliorare il nostro prodotto di gestione del risparmio, anche e soprattutto ascoltando i suggerimenti di chi ormai da un anno e mezzo presta con fiducia alle nostre aziende.

Si tratta quindi di un’opportunità ancora più unica per chi presta denaro: oltre ai temi della trasparenza e del rendimento che rappresentano BorsadelCredito.it, la possibilità di staccare una sorta di “cedola periodica” è una libertà e un’utilità tangibile che non viene offerta né da azioni, né da altri prodotti del risparmio gestito.
Coerentemente con le nuove disposizioni della Banca d’Italia viene data la possibilità di investire per importi superiori ai 50mila Euro, a patto che i privati non si comportino come investitori professionali: in sostanza l’investimento in Borsadelcredito.it non dovrà occupare una parte preponderante del patrimonio liquido di chi investe, nell’ottica della diversificazione (che sposiamo anche nei nostri panieri, dove è prevista una diversificazione che tende all1% e comunque mai superiore al 10%); questo investimento non dovrà essere la principale fonte di reddito dell’investitore che non dovrà passare tutta la sua giornata a prestare alle aziende, né dovrà avvalersi di collaborazioni o di un organizzazione costruita ad hoc.

 

2 Responses to Primavera anticipata per i prestatori: niente più limiti all’importo investibile e interessi incassabili ogni mese

  1. Sebastiano ha detto:

    Adesso il prestito diventa più convincente, in quanto c’è l’incasso interessi che equivale a una cedola se presa semestrale.

    • Livio Montesarchio ha detto:

      Certo Sebastiano, in realtà puoi ritirare gli interessi anche più frequentemente. C’è anche chi ritira la sua “cedola” mensilmente, la soglia minima di ritiro è almeno 100€.
      Grazie del tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweet
Condividi
Condividi