Tag Archives: erogato

Maggio, balzo spedito oltre quota 12 milioni per i finanziamenti erogati da BorsadelCredito.it

Superano ancora il milione di euro i prestiti di maggio di BorsadelCredito.it, che chiude il mese con un totale di 12,274 milioni di euro: a tanto ammontano i finanziamenti erogati complessivamente alle sue micro e piccole imprese richiedenti.

In totale il numero delle PMI supportate dalla piattaforma dall’avvio delle attività è di 315 (+12 rispetto ad aprile) e il tasso medio di rendimento per i prestatori si è attestato a 5,38% lordo, costantemente superiore a quello medio delle principali piattaforme britanniche che ha segnato a fine mese un valore del 5,04%, in base al Liberum AltFi Returns Index.

Aprile da 11 milioni per BorsadelCredito.it

BorsadelCredito.it chiude il mese di aprile con un bilancio molto positivo: ha finanziato le micro-imprese italiane con 1.003.301 euro in 11 nuovi prestiti.

Vediamo i dettagli. In totale il numero delle imprese supportate a oggi dal nostro portale dall’avvio delle attività è di 303 (+11 rispetto a marzo) e l’ammontare complessivo erogato di 11,203 milioni di euro. Il tasso medio di rendimento per i prestatori si è attestato a 5,44% lordo, superiore a quello medio delle principali piattaforme britanniche che ha segnato a fine mese un valore del 5,04%, in base al Liberum AltFi Returns Index.

La primavera porta a BorsadelCredito.it il traguardo dei 10 milioni

A marzo BorsadelCredito.it ha finanziato le micro-imprese italiane con più di un milione di euro in 14 nuovi prestiti. In totale, il numero delle imprese supportate a oggi dal nostro portale dall’avvio delle attività è di 292 (+14 rispetto a febbraio) e l’ammontare complessivo erogato di 10,199 milioni di euro.

Il tasso medio di rendimento per i prestatori si è attestato a 5,48%, leggermente superiore a quello medio delle principali piattaforme britanniche che ha segnato a fine mese un valore del 5,32%, in base al Liberum AltFi Returns Index.

Febbraio: superati i nove milioni di erogato, si veleggia verso i 300 prestiti

Nelle quattro settimane di febbraio BorsadelCredito.it ha finanziato le micro-imprese italiane con più di un milione di euro in 14 nuovi prestiti. In totale il numero delle imprese supportate a oggi dal nostro portale dall’avvio delle attività del marketplace lending è di 278 e l’ammontare complessivo erogato di 9,181 milioni di euro.

Il tasso medio di rendimento per i prestatori al 28 febbraio si assesta su una quota media di 5,54% e resta superiore a quello medio delle principali piattaforme britanniche che ha segnato a fine febbraio un valore del 5,17%, in base al Liberum AltFi Returns Index.

BorsadelCredito.it: oltre un milione di euro prestati nel primo mese del 2017

Passa a oltre 8,1 milioni di euro, dai circa 7 del mese precedente, l’erogato da BorsadelCredito.it al 31 gennaio 2017. Continua a crescere l’ammontare di prestiti erogati dalla piattaforma italiana di p2p lending dedicato alle pmi e anche nell’ultimo mese il valore ha superato il milione di euro, facendo segnare un nuovo record mensile (1.135.018 euro per la precisione)

Le statistiche di ottobre: superati i 200 prestiti verso quota 5 milioni

A ottobre 2016 l’erogato complessivo di BorsadelCredito.it ha sfiorato i cinque milioni e sfondato la soglia dei 200 prestiti. In dettaglio, sono stati concessi 213 prestiti per un totale di 4.969,546 euro, rispetto ai 4,2 milioni di settembre: un bel balzo in avanti.

Il tasso medio di interesse è stato del 5,68%, al lordo della tassazione (che, lo ricordiamo varia tra il 23% e il 43% in base al reddito del prestatore), superiore a quello del p2p britannico che a ottobre ha reso il 5,22%, in base al Liberum AltFi Returns Index, l’indice che raggruppa le principali quattro piattaforme britanniche.

I numeri di settembre di BorsadelCredito.it

Al mese di settembre i prestatori del marketplace lending di BorsadelCredito.it hanno ottenuto un rendimento lordo medio del 5,71%. Anche al netto della tassazione sulla rendita finanziaria, il rendimento è comunque sopra la media di altri strumenti equiparabili. Questo non significa un maggior rischio per l’investitore in quanto le perdite reali si confermano molto inferiori rispetto alle perdite attese e dunque l’investimento è completamente protetto.