Tag Archives: investimenti

Antonio Lafiosca racconta BorsadelCredito.it a COFIP

COFIP,  Associazione Consulenti Finanziari Professionisti, ha intervistato Antonio Lafiosca Co-Founder e CEO di BorsadelCredito.it!

Il crowdfunding si sta velocemente diffondendo nel mondo del credito e BorsadelCredito.it, piattaforma digitale di lending crowdfunding che serve le PMI italiane lo sa bene!

Guida al Prestatore del P2P Lending: tutto ciò che devi sapere!

Ti sei registrato a BorsadelCredito.it o stai pensando di farlo? Vorresti aver ben chiaro il funzionamento della piattaforma di Peer to Peer Lending prima di investire i tuoi Risparmi?
Non c’è niente di più giusto! Per questo abbiamo creato una guida che ti spiega nel dettaglio tutto ciò che devi sapere sulla prima piattaforma di Peer to Peer Lending per le aziende in Italia.

Quanto rende BorsadelCredito.it? Il confronto con gli altri strumenti di gestione del risparmio

dove investire-borsdelcredito

Ti sei mai chiesto dove è più conveniente investire i tuoi risparmi?
Noi di BorsadelCredito.it abbiamo messo a confronto i più comuni strumenti di gestione del risparmio, ovvero Conti deposito, BTP a 5 anni e Obbligazioni, aggiungendo ovviamente le caratteristiche del nostro prodotto di gestione del risparmio.

Il risultato è la semplice tabella che vedi qui di seguito:

P101 investe 1 Milione di euro in BorsadelCredito.it: ecco chi ne ha parlato

BorsadelCredito.it non poteva concludere l’anno in modo migliore: il fondo di investimento P101 pochi giorni fa ha annunciato l’investimento nella nostra azienda di 1 milione di euro.
La notizia ci ha messo poco a diffondersi, e noi abbiamo deciso di raccontarvela così: raccogliendo i tweet, gli articoli e le menzioni più significative di questi ultimi giorni.

Caso Reale: ecco perchè evitare sempre gli eventi negativi

sofferenza-credito-borsadelcredito

Da oggi, all’interno della rubrica #MeritoCredito, proporremo una serie di Casi Reali di imprenditori che non hanno superato la nostra verifica di merito creditizio per una gestione della richiesta di finanziamento non corretta.
Giulio N. è il nome fittizio dell’imprenditore che ci accompagnerà in questi articoli, mentre i casi descritti sono raccolti tra le decine che ogni giorno ci pervengono a BorsadelCredito.it, e per questo sono “reali”.

Una richiesta di accesso al credito va effettuata con la massima cura, tenendo in considerazione ogni dettaglio e motivando ogni aspetto della domanda. Oltre alle regole basilari di buona gestione dell’informativa aziendale, può essere d’aiuto avere una buona memoria, visto che una “dimenticanza” può compromettere l’esito di una richiesta impostata correttamente.

E’ quello che è accaduto nel Caso Reale che vi presentiamo oggi in #MeritoCredito.

Accesso al credito: i vantaggi di formulare al meglio una richiesta

comunicare-credito-borsadelcredito

Quando parliamo di “accesso al credito”, l’aspetto della corretta comunicazione con l’intermediario finanziario (banca o altro finanziatore) non è un aspetto da trascurare. Anzi, insieme a una corretta pianificazione finanziaria e alla cura del profilo dell’azienda e dei suoi imprenditori, riuscire a comunicare nella maniera migliore il bisogno di credito per la nostra impresa può fare la differenza.

Quante startup diventano grandi aziende?

Non molte, almeno in Italia. Lo dice un rapporto del SEP, lo Startup Europe Partnership, una piattaforma per lanciare e far crescere le più promettenti startup tecnologiche, presentata ufficialmente a Bruxelles durante il summit Europe 2020.

Nei giorni del vertice, SEP ha reso noti i risultati di una ricerca condotta sulle startup europee che, nel corso degli ultimi 3 anni, hanno ricevuto oltre 1 milione di dollari di investimenti.

Nuova Sabatini: oltre 3mila richieste nei primi due mesi

sabatini-borsadelcredito

Cronaca di un successo annunciato, come conferma lo stesso ministro  dello Sviluppo Economico, Federica Guidi. Quello della “Nuova Sabatini”, lo strumento agevolativo ampiamente rinnovato dal decreto “Del Fare” (d.l. n.69/2013), finalizzato a migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI).