Tag Archives: italia

Il P2P lending italiano si avvicina ai due miliardi di euro di erogato (oltre 1,5 per le PMI)

Gli ultimi dati di mercato indicano che la crescita esponenziale continua ad accelerare. Merito anche dell’aumento della propensione degli italiani verso la tecnologia, del credit crunch e della ricerca di alpha da parte degli investitori. BorsadelCredito.it è leader nel segmento dei prestiti alle imprese

Avevamo iniziato il 2019 salutando la fase 2.0 del P2P lending italiano, che aveva raggiunto l’erogato di un miliardo di euro. A metà 2019, i volumi sono quasi raddoppiati, sfiorando l’1,9 miliardi di euro, secondo le rilevazioni di P2P Lending Italia. È stato, il secondo trimestre, un periodo record: 337 milioni di euro il nuovo erogato, in aumento del 97,4% rispetto allo stesso trimestre del 2018 e del 7,6% rispetto al primo trimestre dell’anno in corso.

L’Italia della finanza alternativa: piattaforme locali ma con un tasso di inclusione finanziaria sopra la media

La fotografia del mercato più dinamico (terzo per numero di operatori e quarto per volume) dell’Europa ex UK secondo l’Università di Cambridge. I dati sui bilanci, le strategie e i clienti del FinTech

Sono 45 le piattaforme di finanza alternativa operative in Italia di cui un quarto internazionali. Siamo al terzo posto in Europa per numero di marketplace che si occupano di finanza alternativa, secondo il quarto “EU Alternative Finance Report”, elaborato dalle Università di Adger e di Cambridge. Germania e Francia contano ciascuna 46 piattaforme operative, mentre svetta il Regno Unito a quota 77 piattaforme di cui 62 britanniche.

Il mercato europeo del P2P lending si avvia verso la fase del consolidamento

Rendimenti in possibile calo (ma non in Italia) e regolamentazione più stringente in tutt’Europa. In prospettiva si avrà una selezione tra le migliori piattaforme e un’offerta sempre più sofisticata

Il mercato europeo del P2P lending volerà a quota 4,9 miliardi di erogato a fine 2019, così stima Brismo, provider di dati nel FinTech. Si tratta, ovviamente, dei numeri dell’Europa Continentale, ad esclusione della Gran Bretagna che nel 2018 ha già superato la soglia dei 6 miliardi.

La rete captive di agenti sul territorio, una nuova frontiera nel mondo del Fintech

BorsadelCredito.it annuncia il lancio di un network proprietario di agenti per ampliare la base di clienti in tutta Italia

Un primo fondo di Credito con l’obiettivo di raccolta di 100 milioni di Euro. Obiettivi ambiziosi di una crescita dell’erogato che ad oggi ammonta a 35 milioni. Queste sono le premesse per l’importante novità di una propria rete captive estesa su tutto il territorio. Si tratta della prima volta che una fintech italiana decide di formare e gestire direttamente agenti che potranno offrire i servizi di finanziamento alle PMI direttamente sul territorio e in maniera capillare da Nord a Sud del Paese. 

Nuovo record italiano per il P2P lending nel primo trimestre 2018: 126 milioni di erogato

… e aumenta sempre più l’interesse di stakeholder, istituzioni, mercato 

Non si arresta, anzi accelera, la corsa del FinTech italiano. Lo rivela il consueto report trimestrale di P2P Lending Italia , secondo cui l’erogato complessivo trimestrale delle nove piattaforme monitorate ha superato i 126 milioni di euro nei primi tre mesi del 2018: quasi il doppio di quello realizzato nell’intero 2016 e una cifra in aumento del 200% anno su anno o del 180% se si esclude CashMe che nel primo trimestre 2017 non era rilevata. E si tratta, come sottolinea la stessa P2P Lending Italia, di un dato che sottostima la realtà perché non tiene conto sia di realtà già operative come Credimi e Prestacap sia di quelle delle nuove piattaforme che stanno entrando ora sul mercato.

L’Italia del social lending: operatori, regole e numeri di un mercato nascente

Chi sono i pionieri dei prestiti digitali, tra vincoli troppo stringenti e innovazione hi-tech

È un mercato ancora piccolo, che cresce a ritmi esponenziali. Il social lending italiano vale 32 milioni di euro (+287% anno su anno), meno che in Spagna, un ottavo del volume tedesco, un decimo di quello francese e una briciola dei cugini britannici che hanno mosso al 2015 circa 5 miliardi.

Il valore potenziale è di una cinquantina di miliardi, secondo una ricerca di KPMG: a tanto ammonta il credito che le aziende micro e piccole chiederebbero alle banche, in tagli tra i 30 e i 100mila euro, ma che le banche ignorano perché si tratta di valori con margini pari o inferiori ai costi di gestione.

BorsadelCredito.it allarga i suoi servizi anche al centro e al sud

Borsadelcredito.it-copertura-regioni

A soli 20 giorni dal lancio ufficiale, BorsadelCredito.it amplia le aree servite espandendo la copertura sul territorio nazionale.

Buone notizie, quindi, per le imprese che sono alla ricerca di credito e che da oggi possono contare su un servizio in più, gratuito, comodo e professionale.

Fino ad oggi le banche partner hanno servito principalmente l’Area del Nord-Ovest del nostro paese.

Da oggi BorsadelCredito.it può accogliere le richieste di molte imprese nel Nord-est, Centro e Sud Italia.