Tag Archives: promozione

Come posso guadagnare un extra rendimento su BorsadelCredito.it? Ecco tutte le promozioni disponibili

Ne abbiamo parlato nelle ultime settimane in cinque post dedicati. Questo venerdì vogliamo fare una sintesi, ripercorrendo tutte le nostre promozioni dedicate agli investitori, un giusto premio per chi crede nell’economia reale e la finanzia. Tutte le promozioni sono cumulabili, sono utilizzabili da chi usa il profilo gestito (che consiste nell’avere un portafoglio creato da BorsadelCredito.it con una diversificazione al limite dell’1% – ovvero con almeno 100 titoli diversi all’interno) e si attivano registrandosi ed effettuando un primo versamento.

“Porta un amico”: i vantaggi del programma referral per i prestatori

In Gran Bretagna, dall’inizio del 2017, è in vigore un referral scheme, che prevede che ogni richiesta di finanziamento, fatta da una PMI e non gestita dalla banca, debba essere segnalata alle piattaforme che possono offrire un servizio alternativo. Si tratta di un modo utile anche alla banca per mantenere viva e soddisfacente una relazione, per non lasciar scappare un cliente e consigliargli, invece, qualcosa di adatto alla sua esigenza.

Un anno senza commissioni: la ricetta di BorsadelCredito.it per abbattere i costi di investimento

Il tema dei costi nel settore del gestito è di stretta attualità. La normativa europea, Mifid II, impone trasparenza sulle fee anche in un mercato come il nostro, che risulta essere non proprio limpido per il risparmiatore. Secondo una ricerca pubblicata da Bankitalia con il titolo “Il costo totale dell’investimento in fondi comuni” in media i costi complessivi associati all’investimento in un fondo comune aperto armonizzato italiano sono dell’1,58% annuo nel periodo 2010-2016, con un picco dell’1,74% nell’ultimo anno di rilevazione. Il che riduce il rendimento medio annuo del prodotto dal 3,5 al 2 per cento in un orizzonte medio-lungo. Insomma, non si può dire che non sia un tema sensibile, per chi si occupa di creare prodotti di investimento e per chi investe.

PEER: il PIR di BorsadelCredito.it, si presta senza l’impatto delle tasse

In attesa che chi legifera equipari dal punto di vista del trattamento fiscale gli strumenti di investimento FinTech a quelli tradizionali, BorsadelCredito.it ha deciso di anticipare i tempi e dare vita al suo personale PIR. Si scrive PEER e si legge seguendo le regole della fonetica inglese, perché ispirati dal modello inglese degli Ifisa. Gli Ifisa sono i piani individuali di risparmio britannici: in tutto simili a quelli italiani, ma con in più la possibilità di introdurre nel paniere strumenti Fintech, che sono esentasse come il resto del portafoglio.

BorsadelCredito.it a Smau: un’occasione per conoscerci dal vivo (e il biglietto te lo regaliamo noi)

BorsadelCredito.it partecipa a Smau 2017, l’evento milanese dedicato all’innovazione. Smau, in 50 anni di vita, si è guadagnato sul campo il titolo di luogo di incontro privilegiato per imprenditori, manager, aziende e pubbliche amministrazioni che vogliono crescere e aggiornarsi su tecnologia e ICT. E che è mutato da mero roadshow nazionale di eventi a piattaforma di business matching per tutte le imprese e gli attori pubblici alla ricerca di sviluppo attraverso le nuove tecnologie offerte dal mondo digital e dalle startup.

Estate 2017: niente spese di gestione e tasse in caduta libera per tutti i prestatori!

Aspiranti prestatori di BorsadelCredito.it drizzate le orecchie: è il momento giusto per entrare a far parte del club di chi finanzia l’economia reale italiana. BorsadelCredito.it ha attivato la promozione “Estate 2017”. Tutti coloro che si iscriveranno al portale (con un procedimento semplice, che descriviamo qui) o anche quelli che hanno già effettuato l’iscrizione ma ancora non sono entrati nel circuito degli investitori, se faranno il loro primo versamento di almeno 10mila euro entro il 3 settembre avranno un anno intero di sconti. Grazie a quest’offerta estiva il rendimento lordo che BosadelCredito.it offre (per il mese di giugno al 5,35%) diventerà praticamente netto.

Mai sentito parlare di investimenti innovativi? Ecco la guida step by step

Perché nel caso del P2P lending lasciare la strada vecchia per quella nuova conviene e non deve far paura

La cronaca di questi giorni pullula di storie di risparmio tradito. Storie che oggi riguardano le Popolari venete e i loro obbligazionisti che probabilmente perderanno i risparmi di una vita e che in passato hanno avuto nomi diversi (Mps, Banca Etruria, Parmalat) ma esiti analoghi. Il maggior difetto degli investimenti tradizionali è stato sempre la scarsa trasparenza: pagine e pagine di prospetti informativi difficili da comprendere, profili Mifid sistematicamente ignorati da chi vende i prodotti con la conseguenza che piccoli risparmiatori cassettisti si sono trovati in mano strumenti estremamente rischiosi, nei casi meno gravi costi e commissioni elevatissime non dichiarate.