Tag Archives: startup

BorsadelCredito.it vs Funding Circle: due business del fintech lending a confronto

Il 2020 si è chiuso con un valore dell’erogato quadruplicato anno su anno, ma soprattutto con il bilancio in utile e un ebitda importante. Validando il modello di business e preparandosi alla fase di crescita successiva

La britannica Funding Circle è la fintech del lending che abbiamo sempre considerato la nostra azienda faro. I numeri che emergono dal confronto con essa dimostrano come le piccole imprese italiane, come noi in fondo siamo, hanno spesso un contenuto di innovazione e capacità che non sono ancora del tutto riconosciute a livello internazionale.

Milan FinTech Summit: l’evento che consolida la nostra città quale capitale europea del settore

Una due giorni per designare i trend del settore, in cui fanno bella mostra di sé 20 startup italiane e internazionali (selezionate tra le migliori) che vogliono cambiare la finanza. Per noi è l’occasione per parlare di come si sta evolvendo la tecnofinanza italiana e del ruolo del nostro Paese nell’ecosistema europeo dell’innovazione

Parliamo di Milan Fintech Summit, la due giorni internazionale interamente dedicata al FinTech. È un appuntamento a cui vale la pena partecipare e che ci interessa, in quanto rappresenta una pietra miliare per il nostro settore. È la prima volta infatti che un evento di tale portata si svolge in Italia (in streaming oggi e domani) e lo fa seguendo lo schema dei grandi meeting internazionali dedicati all’innovazione: partendo cioè da una base solida di esperienza sul campo.

BorsadelCredito.it cresce e cambia sede

Una location più grande e Covid compliant, nel nucleo di viale Espinasse dove sta sorgendo un polo dell’innovazione che mira a imporre il suo ruolo in Europa, portando Milano ancora più al centro dell’ecosistema startup e del FinTech  

Il 2020 sarà ricordato come un annus horribilis per le economie globali e soprattutto per le perdite di vite umane che abbiamo sperimentato. Ma è anche l’anno spartiacque tra un mondo di prima – ancora più spostato verso il fronte analogico – e un dopo, digitale. A vincere sarà un nuovo paradigma in cui tecnologia e innovazione la faranno da padrone, nel quotidiano come nell’ambito produttivo. Sulla base di questo trend si innesta il percorso di crescita esponenziale che ha intrapreso BorsadelCredito.it, che oggi culmina in una nuova sede aziendale, più grande, Covid compliant e proiettata verso il futuro.

Il FinTech? È ancora la scommessa vincente del Venture Capital

Nel 2020 i deal hanno segnato un inevitabile rallentamento, ma la digitalizzazione dei servizi finanziari diventa sempre più centrale. È stato reso evidente con i prestiti garantiti del Decreto Rilancio in Italia e con il Paycheck Protection Program USA: entrambi finiti contro il muro delle obsolete procedure bancarie tradizionali. Che il FinTech può rendere più efficienti

Il Venture Capital continua a puntare sul FinTech. È un segnale della grande opportunità, nell’era post pandemica, di fronte a cui si trovano le startup che hanno contribuito a cambiare la customer experience dei clienti finanziari, traslandola sul canale digitale. È dalla grande crisi finanziaria del 2008 che il settore è tra i più finanziati e in rapida crescita tra le tecnologie emergenti. Un dato che ha fatto sì che si trovasse in una condizione di forza quando il Covid-19 ha reso necessario il distanziamento sociale. 

Le banche non possono più fare a meno del FinTech

Il distanziamento sociale ha reso evidente che la digitalizzazione è l’unica via per continuare a operare in condizioni estreme. Con il rischio pandemico che entra nella normalità – questo è un fatto per ogni settore produttivo – di beni e servizi. E il mondo finanziario non fa eccezione. Ecco perché nei prossimi mesi le collaborazioni tra banche e FinTech sono destinate ad aumentare e a diventare strutturali

Nasce la Sandbox italiana: ecco perché può far crescere il FinTech e avvicinarci al mondo anglosassone

Un ambiente che stimola l’innovazione semplificando le procedure può attrarre investitori esteri e dare vita a prodotti più efficaci. E va nella stessa direzione intrapresa da BorsadelCredito.it, che da un anno punta su un’offerta sempre più evoluta e specializzata

La Sandbox è il recinto di sabbia in cui i bambini costruiscono castelli – o qualsiasi altra cosa la fantasia suggerisca.

Decollano gli IFISA britannici in termini di raccolta, mentre l’Italia si appresta a lanciare i PIR 2.0

Se gli strumenti d’Oltremanica, garantiti ed esentasse, iniziano a raccogliere fiducia e capitali, i nostri piani di risparmio, seppure evoluti, lasciano ancora fuori dal radar il P2P lending.

Mentre l’Italia ha da poco definito i suoi PIR 2.0, introducendo l’obbligo di investire in Venture Capital (e lasciando ancora fuori il P2P lending), nel Regno Unito gli IFISA prendono il volo.

BorsadelCredito.it si allea con SiamoSoci per offrire nuovi strumenti per il finanziamento delle PMI italiane 

I leader del P2P lending e dell’Equity Crowdfunding in Italia siglano un accordo per sostenere la crescita di un bacino iniziale di oltre 700 imprese, a cui sono già stati erogati in complesso oltre 80 milioni di euro

Un ecosistema dei capitali alternativi per le PMI e startup. La prima pietra è stata posata oggi grazie a un accordo che BorsadelCredito.it ha siglato con SiamoSoci, leader italiano nel supporto alle aziende nella raccolta di capitali, con formule alternative come l’equity crowdfunding (che offre attraverso la sua piattaforma Mamacrowd.com, autorizzata da Consob). 

I cinque passi per far volare il marketplace lending italiano

Da una normativa più organica a una fiscalità più equa, fino alla cooperazione con pubblico e banche, ecco i suggerimenti di BorsadelCredito.it

Un mercato potenziale da almeno 50 miliardi di euro – a tanto ammontano le esigenze di credito delle nostre PMI a cui le banche non riescono a far fronte secondo Kpmg, e un valore, quello del marketplace lending italiano, che supera di poco i 70 milioni, secondo le rilevazioni aggiornate ad aprile di p2plendingitalia (anche se in crescita esponenziale, dritto a quota 100 milioni per il mese di maggio). Chi segue questo blog questi numeri li conosce a memoria. Il gap tra domanda potenziale e offerta è impressionante. Come si colma?

BorsadelCredito.it completa un aumento di capitale di 1,6 milioni di euro

Ecco tutti i dettagli dell’operazione guidata da P101 e Gc Holding, affiancati da Azimut e da una cordata di investitori privati

BorsadelCredito.it festeggia un importante traguardo di crescita. Ieri, 15 maggio, la società ha completato l’aumento di capitale da 1,6 milioni di euro, sottoscritto da una cordata di investitori guidati da P101, società di venture capital specializzata in investimenti in società digital e technology driven, e da Gc Holding, gruppo che controlla Italmondo S.p.a., azienda leader mondiale nel settore dei servizi logistici internazionali che ha ideato e fondato anche il Corporate venture accelerator SupernovaHub. Tra gli investitori compare anche il gruppo di gestione del risparmio Azimut, attraverso la sua controllata Azimut Enterprises Holding, oltre ad alcuni veicoli privati.