Tag Archives: venture capital

2021: l’anno delle big IPO FinTech a Wall Street. E l’Italia?

Sono arrivate sul listino Affirm e SoFi, le due FinTech più finanziate del Paese e sono in arrivo altri nomi che attirano l’attenzione degli investitori sul comparto. Senza considerare che nel 2020 Lemonade è stata l’IPO che ha fatto meglio in Borsa. Intanto il Venture Capital punta sempre più sul settore: ecco cosa potrebbe succedere in Italia guardando a ciò che è già prassi oltreoceano

Milan FinTech Summit: l’evento che consolida la nostra città quale capitale europea del settore

Una due giorni per designare i trend del settore, in cui fanno bella mostra di sé 20 startup italiane e internazionali (selezionate tra le migliori) che vogliono cambiare la finanza. Per noi è l’occasione per parlare di come si sta evolvendo la tecnofinanza italiana e del ruolo del nostro Paese nell’ecosistema europeo dell’innovazione

Parliamo di Milan Fintech Summit, la due giorni internazionale interamente dedicata al FinTech. È un appuntamento a cui vale la pena partecipare e che ci interessa, in quanto rappresenta una pietra miliare per il nostro settore. È la prima volta infatti che un evento di tale portata si svolge in Italia (in streaming oggi e domani) e lo fa seguendo lo schema dei grandi meeting internazionali dedicati all’innovazione: partendo cioè da una base solida di esperienza sul campo.

Il FinTech? È ancora la scommessa vincente del Venture Capital

Nel 2020 i deal hanno segnato un inevitabile rallentamento, ma la digitalizzazione dei servizi finanziari diventa sempre più centrale. È stato reso evidente con i prestiti garantiti del Decreto Rilancio in Italia e con il Paycheck Protection Program USA: entrambi finiti contro il muro delle obsolete procedure bancarie tradizionali. Che il FinTech può rendere più efficienti

Il Venture Capital continua a puntare sul FinTech. È un segnale della grande opportunità, nell’era post pandemica, di fronte a cui si trovano le startup che hanno contribuito a cambiare la customer experience dei clienti finanziari, traslandola sul canale digitale. È dalla grande crisi finanziaria del 2008 che il settore è tra i più finanziati e in rapida crescita tra le tecnologie emergenti. Un dato che ha fatto sì che si trovasse in una condizione di forza quando il Covid-19 ha reso necessario il distanziamento sociale. 

Boom private market: ecco perché se istituzionali e family office italiani puntano su di essi l’Italia può ripartire

Immobili, infrastrutture, PE, VC e private debt: un mondo variegato che attira sempre più l’attenzione e un mercato che nel 2019 valeva 6,5 mila miliardi di dollari. Ma in Italia gli investimenti, soprattutto professionali, sono ancora molto ridotti. Ecco perché incentivarli può funzionare da volano per l’economia reale

I private market, meno sensibili alle oscillazioni di breve periodo e in alcuni casi capaci di avvantaggiarsi delle situazioni di difficoltà che molte aziende attraverseranno nei prossimi mesi, sono sulla cresta dell’onda.

La terza versione dei PIR

Tornano in auge i panieri dedicati alle aziende italiane dopo un 2019 horribilis. Vi spieghiamo perché in realtà, anche con le modifiche apportate per il 2020, essi coprono solo una nicchia piccolissima delle nostre industrie. Per questo auspichiamo presto una versione FinTech add

Dopo un anno di blocco, tornano in auge i PIR. Pur apprezzando nel merito il tentativo di dare vita a uno strumento di investimento che aiutasse l’economia reale, BorsadelCredito.it da sempre ne sottolinea i limiti (ne abbiamo parlato qui).

Il FinTech è uno dei settori in cui si investe di più e lo sarà anche nel 2019

Secondo l’ultimo aggiornamento di The Pulse of FinTech di KPMG gli investimenti nel comparto sono raddoppiati nel 2018 versus il 2017. È raddoppiata anche la dimensione media dei deal, mentre l’M&A è il trend più diffuso in tutto il mondo. Segnali che siamo entrati nella fase due dello sviluppo FinTech

Dai 50 miliardi del 2017 ai quasi 112 del 2018. Sono più che raddoppiati gli investimenti in società FinTech nel mondo, soprattutto per effetto di un consolidamento crescente del settore che ha aumentato la scala dimensionale dei deal. E il 2019 sta dimostrando quanto il trend sia solido. Lo afferma l’ultimo aggiornamento del report semestrale di KPMG, The Pulse of Fintech.

Decollano gli IFISA britannici in termini di raccolta, mentre l’Italia si appresta a lanciare i PIR 2.0

Se gli strumenti d’Oltremanica, garantiti ed esentasse, iniziano a raccogliere fiducia e capitali, i nostri piani di risparmio, seppure evoluti, lasciano ancora fuori dal radar il P2P lending.

Mentre l’Italia ha da poco definito i suoi PIR 2.0, introducendo l’obbligo di investire in Venture Capital (e lasciando ancora fuori il P2P lending), nel Regno Unito gli IFISA prendono il volo.

BorsadelCredito.it completa un aumento di capitale di 1,6 milioni di euro

Ecco tutti i dettagli dell’operazione guidata da P101 e Gc Holding, affiancati da Azimut e da una cordata di investitori privati

BorsadelCredito.it festeggia un importante traguardo di crescita. Ieri, 15 maggio, la società ha completato l’aumento di capitale da 1,6 milioni di euro, sottoscritto da una cordata di investitori guidati da P101, società di venture capital specializzata in investimenti in società digital e technology driven, e da Gc Holding, gruppo che controlla Italmondo S.p.a., azienda leader mondiale nel settore dei servizi logistici internazionali che ha ideato e fondato anche il Corporate venture accelerator SupernovaHub. Tra gli investitori compare anche il gruppo di gestione del risparmio Azimut, attraverso la sua controllata Azimut Enterprises Holding, oltre ad alcuni veicoli privati.

Il GEC arriva in Italia: investitori e startup si incontrano a Milano

gec2015-startup-borsadelcredito

Dal 16 al 19 Marzo si svolgerà a Milano il GEC 2015 – Global Entrepreneurship Congress. E’ la prima volta che l’evento si svolge in Italia e BorsadelCredito.it è stata invitata in qualità di una delle più innovative realtà del panorama fintech italiano.
L’evento, che si svolgerà a ridosso di EXPO 2015, rappresenterà un’importante occasione per far convergere in Italia imprenditori operanti nel settore dell’innovazione ed investitori da tutto il mondo.

Startup e impresa digitale: il futuro raccontato da TechCrunch

TechCrunch-Italy-startup-2013

Appuntamento con il Futuro da segnare in agenda: il 26 e 27 settembre prossimi a Roma si terrà l’atteso TechCrunch Italy, il più grande evento italiano dedicato al digitale e alle startup. I nuovi imprenditori italiani raccontano i progetti delle proprie aziende, offrendo un’idea di quelle che potrebbero essere le prossime interessanti tendenze di mercato.